Rosmarino verbenone spontaneo bio – olio essenziale GADOI 5ml

16,80

Nome scientifico: Rosmarinus officinalis L. CT verbenone
Famiglia: Lamiaceae
Parte usata per la distillazione: foglie
Metodo di raccolta: dallo spontaneo certificato biologico
Altitudine di raccolta: 300 slm
Provenienza: Sardegna
Formato: 5ml

Il rosmarino è un classico tra gli oli essenziali, ma il
fenotipo verbenone è particolarmente interessante.

 

Descrizione

Rosmarino chemiotipo verbenone

Rosmarinus officinalis L., Sp. Pl.: 23 (1753)

    • Tracheophyta
      • Spermatophytina
        • Magnoliopsida
          • Asteranae
            • Lamiales
              • Lamiaceae Lindl.
                • Rosmarinus L.

Sinonimi
Rosmarinus angustifolius Mill.
Rosmarinus communis Noronha
Rosmarinus flexuosus Jord. & Fourr.
Rosmarinus latifolius Mill.
Rosmarinus laxiflorus Noë
Rosmarinus palaui (O.Bolòs & Molin. ) Rivas Mart. & M.J.
Rosmarinus prostratus Mazziari
Rosmarinus rigidus Jord. & Fourr.
Rosmarinus serotinus Loscos
Rosmarinus tenuifolius Jord. & Fourr.

Descrizione

Arbusto sempreverde alto fino a 1,5 m., con fiori profumati ed ermafroditi. Pianta indigena del Mediterraneo. I maggiori paesi produttori sono Spagna, Marocco e Tunisia. Il nome Rosmarino significa “rugiada di mare”, forse perché il suo habitat naturale è quello delle coste rocciose che ricopre le piante di uno spray di acqua marina. La pianta è menzionata nei più antichi testi greci e romani, mentre gli Egiziani lo conoscevano, o perché era coltivato o perché importato.
I testi greci attribuiscono al rosmarino un effetto stimolante per la mente, e per i romani era la pianta della memoria; la pianta viene ancora oggi utilizzata con indicazioni simili.
Il chemiotipo verbenone si trova principalmente in sardegna, Corsica ed Egitto, ed è caratterizzato da un profilo chimico distinto rispetto a quello tipico del rosmarino
L’olio essenziale si ricava per distillazione in corrente di vapore dalle foglie e dalle sommità fiorite raccolte preferibilmente in piena fioritura (Marzo-Luglio) in giornate calde ed assolate.
È un liquido mobile, da incolore a giallo pallido a giallo verdastro, con profilo aromatico gentile ma con nota balsamica e leggermente resinosa, un aroma meno canforato del rosmarino comune, e note dolcemente penetranti di limone e pepe. Mostra anche un debole carattere legnoso

Resa

In media per ottenere 1 litro di olio essenziale ci vogliono 800-1000 kg di pianta.

Composizione chimica

È un olio con importante presenza di monoterpeni come l’alfa-pinene, ed anche di canfora, ma che presenta la caratterstica di essere ricco in acetato di bornile, borneolo e verbenone. Altri composti presenti in percentuali significative sono il canfene, il beta-fellandrene ed il limonene, oltre agli alcoli terpinen-4-olo, alfa-terpineolo, geraniolo e linalolo.

Uso in profumeria
Tradizionalmente utilizzato in fragranze fresche ed erbacee, per preparazioni da bagno (bagni schiuma, cristalli da bagno ecc.), shampoo e prodotti per i capelli, profumazioni fini, soprattutto come parte di accordi di felci aromatiche in tutte le profumazioni e deodoranti ambientali. Insieme a bergamotto e neroli è ingrediente principale di molte acque di Colonia.

Cautele

Percentuale cutanea massima 6,5%
Dose adulta giornaliera massima 192 mg
Evitare uso orale in bambini di età inferiore ai 15 anni, donne incinte o in allattamento
Evitare la nebulizzazione diretta o l’applicazione sul viso in bambini di età inferiore ai 5 anni

Lotti

Lotto 18103-1 del 11/2018

gascromatografia »

Lotto 17043PFOE del 09/2017

gascromatografia »

This post is also available in: Inglese

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Rosmarino verbenone spontaneo bio – olio essenziale GADOI 5ml”