Pino mugo spontaneo bio – olio essenziale GADOI 5ml

10,00

Nome scientifico: Pinus mugo Turra
Famiglia: Pinaceae
Parte usata per la distillazione: ramoscelli
Metodo di raccolta: dallo spontaneo certificato biologico
Altitudine di raccolta: 1200 slm
Provenienza: Trentino
Formato: 5ml

Olio essenziale sorprendente…chi ha annusato questo pino mugo rimane stupito perché con la sua freschezza ricorda addirittura il limone!

 

Descrizione

Pino mugo

Pinus mugo Turra, Giorn. Italia Sci. Nat. 1: 152 (1764).

    • Tracheophyta
      • Spermatophytina
        • Pinopsida Burnett
          • Pinidae Cronquist & al.
            • Pinales Gorozh.
              • Pinaceae F. Rudolphi
                • Pinus L.

Sinonimi
Pinus echinata Hort
Pinus applanata (Booth ex Loudon) Willk.
Pinus carpathicus auct.
Pinus magellensis Schouw
Pinus montana Mill.

Descrizione
L’albero cresce in abbondanza in Europa centrale, in particolare in Tirolo e nelle zone alpine e prealpine svizzere, austriache e dell’Italia del Nord, della Ex-Yugoslavia e in genere nei Balcani. Le zone di raccolta per la distillazione sono sopra i 1300 mslm e sotto i 2000 mslm. L’albero è protetto in molte aree e sfruttabile solo in certi periodi dell’anno, a una certa altitudine e in maniera regolata.
Anche se fa parte della classe degli oli di Conifere a basso tenore di esteri, l’olio di Pino mugo è caratteristico e differisce in aroma dagli altri oli di aghi di pino, per la presenza a bassa percentuale di alcuni composti particolarmente fragranti.
Il nostro olio viene ottenuto da aghi e piccoli ramoscelli fogliari ottenuti da alberi giovani, per distillazione in corrente di vapore; è un liquido mobile, giallo molto pallido, con caratteristico e piacevole odore di Pino, leggermente dolce e con un delicato aspetto balsamico, con nota finale leggermente resinosa e di legno, quasi speziata che ricorda il cipresso e le bacche di ginepro.

Resa
In media per ottenere 1 litro di olio essenziale ci vogliono 250 kg di pianta

Composizione chimica

Come la maggior arte degli olii da conifere, è caratterizzato chimicamente dai monoterpeni, in particolare α-, β-pinene, limonene, delta3-carene, fellandrene, e acetato di bornile

Uso in profumeria

Viene usato in combinazione con altri olii di aghi di conifera (Abete bianco e rosso), con l’olio di lavandino, di rosmarino, di salvia e di ylang ylang, soprattutto come fragranza ambiebtale, prodotti per il bagno, note di cuoio in profumi maschili, ecc.

Cautele
Nessun olio essenziale derivato delle Conifere dovrebbe essere utilizzato se troppo vecchio, ossia se eccessivamente ossidato, poiché potrebbe causare irritazione. In termini temporali l’olio essenziale se ben conservato altrettanto bene diventa ”vecchio” in 12-18 mesi.
Conservare in contenitori sigillati, al riparo dalla luce e dal calore, se possibile in frigorifero.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Pino mugo spontaneo bio – olio essenziale GADOI 5ml”