Mandarino verde

Citrus reticulata Blanco

    • Tracheophyta
      • Spermatophytina
        • Magnoliopsida
          • Rosanae
            • Sapindales
              • Rutaceae
                • Citrus L.

Sinonimo botanico

Citrus × aurantium f. deliciosa (Ten.) M.Hiroe
Citrus aurantium f. deliciosa (Ten.) Hiroë
Citrus aurantium subsp. suntra Engl.
Citrus × aurantium var. tachibana Makino
Citrus aurantium var. tachibana Makino
Citrus chrysocarpa Lush.
Citrus crenatifolia Lush.
Citrus crenatifolia var. lycopersiciformis Lush.
Citrus daoxianensis S.W.He & G.F.Liu
Citrus deliciosa Ten.
Citrus depressa Hayata
Citrus erythrosa Yu.Tanaka
Citrus himekitsu Yu.Tanaka
Citrus koozi (Sieb. ex Yu.Tanaka) Yu.Tanaka
Citrus lycopersiciformis (Lush.) Yu.Tanaka
Citrus madurensis var. deliciosa (Ten.) Sagot
Citrus mangshanensis S.W.He & G.F.Liu
Citrus nippokoreana Yu.Tanaka
Citrus × nobilis var. deliciosa (Ten.) Swingle
Citrus nobilis var. deliciosa (Ten.) Swingle
Citrus nobilis var. deliciosa (Ten.) Guillaumin
Citrus × nobilis var. koozi Sieb. ex Yu.Tanaka
Citrus nobilis var. major Ker Gawl.
Citrus × nobilis var. papillaris (Blanco) Wester
Citrus × nobilis var. ponki Hayata
Citrus × nobilis var. poonensis Hayata
Citrus nobilis var. spontanea Ito
Citrus × nobilis var. sunki Hayata
Citrus nobilis var. tachibana (Makino) Ito
Citrus × nobilis var. unshiu Yu.Tanaka ex Swingle
Citrus nobilis var. vangasy (Bojer) Guillaumin
Citrus otachihana Yu.Tanaka
Citrus papillaris Blanco
Citrus papillaris var. chrysocarpa (Lush.) Alston
Citrus ponki Yu.Tanaka
Citrus poonensis Yu.Tanaka
Citrus reticulata var. austera Swingle
Citrus reticulata var. chrysocarpa (Lush.) Tanaka
Citrus reticulata subsp. deliciosa (Ten.) D.Rivera & al.
Citrus reticulata subsp. deliciosa (Ten.) Rivera, et al.
Citrus reticulata subsp. tachibana (Tanaka) D.Rivera & al.
Citrus reticulata subsp. tachibana Rivera, et al.
Citrus reticulata subsp. unshiu (Marcow.) D.Rivera & al.
Citrus reticulata subsp. unshiu (Marcov.) Rivera, et al.
Citrus succosa Yu.Tanaka
Citrus succosa Tanaka
Citrus suhuiensis Hayata
Citrus sunki (Hayata) Yu.Tanaka
Citrus tachibana (Makino) Yu.Tanaka
Citrus tangerina Yu.Tanaka
Citrus tankan Hayata
Citrus tankan f. haili Hayata
Citrus unshiu (Yu.Tanaka ex Swingle) Marcow.
Citrus vangasy Bojer

Sinonimo francese

Mandarin

Sinonimo inglese

Mandarin
Tangerine

Sinonimo spagnolo

Mandarina

Sinonimo tedesco

Mandarine

Descrizione botanica

Una delle tre specie progenitrici selvatiche delle specie di agrumi odierne è il mandarino vero (C. reticulata), insieme al pomel,o e al cedro. Dal mandarino, per autoibridazione e per contributi genetici dalle arance dolce e amara e dal pompelmo, si ottengono le molte varietà di mandarini, come il tangerine. È un arbusto alto dai 2 ai 4 metri al massimo, che porta foglie piccole e molto profumate, ed i cui frutti sono piccoli, leggermente appiattiti , con buccia colore arancione, sottile e profumata, e polpa arancio chiaro, succosa e dolce

Parte usata

Epicarpo o buccia

Metodi di raccolta

I frutti vengono raccolti a mano, o più spesso con meccanizzazione, prima della completa maturazione per ottenere l'olio di mandarino verde, oppure subito prima e durante la piena maturazione per ottenere l'olio essenziale di mandarino giallo e rosso.

Trattamento post-raccolta

I frutti vengono lavati e trattati con macchine di processazione meccanica per estrarre l'essenza dalle sacche superficiali presenti nell'epicarpo (flavedo). Le moderne macchine consistono quasi sempre di rulli rotanti composti da dischi in acciaio inox con denti quadrati che fanno ruotare e punzecchiano le bucce dei frutti, rilasciando l'essenza che viene lavata via e raccolta grazie ad uno da uno spray di acqua. L'emulsione di acqua ed essenza viene separata tramite passaggi multipli in centrifughe

Descrizione dell'olio

L’OE è un liquido giallo pallido, a volte arancione o arancione scuro, a seconda delle cultivar e del momento della raccolta, tanto che sul mercato abbiamo OE di mandarino verde (frutto immaturo), giallo (frutto maturo) e rosso (frutto molto maturo). L’odore è molto intenso, elegante, dolce, profondo e non molto fresco, anche se quello di mandarino verde ha note molto più fresche ed amarotiche, a causa di una maggior concentrazione di linalil acetato.

Uso in profumeria

Usato in profumeria per colonie, note di Neroli, specialmente il mandarino verde. Usato principalmente nell’industria degli aromi alimentari per modificare e dare corpo agli aromi di arancio dolce ed amaro, pompelmo lime, eccetera, per bevande gassate, caramelle e dolci. I prodotti deterpenati o concentrati sono preferiti, anche se i terpeni sono desiderabili in certi superalcolici. Eccellente aggiunta a miscele ricche in arancio dolce, per dar loro corpo. Si usa di solito a dosaggio da 3 a 10%

Cautele

OE a basso rischio di fototossicità, non irritante. Dose massima cutanea per evitare la fototossicità pari a 2%, ma è possibile usare dosi superiori se non si espone la pelle a radiazioni solari per 12 ore dopo l’applicazione. Non usare sulla pelle a dosi superiori al 2%,  o su pelle sensibile o lesionata. Non usare OE vecchi o ossidati

Molecole

  • (+)-Limonene 65,000% - 75,000%
  • (+)-α-pinene 2,000% - 3,000%
  • (+)-β-pinene 1,500% - 2,000%
  • Mircene 1,500% - 2,000%
  • p-Cimene 0,100% - 1,500%
  • γ-terpinene 16,000% - 22,000%